Lavoro digitale: 345 mila richieste nell’ultimo anno. Milano e la Lombardia guidano la classifica, seguite da Roma.

Lavoro digitale: 345 mila richieste nell’ultimo anno. Milano e la Lombardia guidano la classifica, seguite da Roma.

A rivelarlo “Le competenze digitali in Italia” una ricerca promossa da Talent Garden e condotta da Nesta Italia che ha mappato le richieste di lavoro in Italia provenienti da aziende di ogni settore che necessitano di competenze digitali. Tra le expertise maggiormente ricercate spicca su tutte la capacità di analisi dei dati mentre tra le professioni digitali gli sviluppatori e progettisti sono tra le prime figure richieste dal mercato digitale.

In occasione della Italian Tech Week, all’interno dell’appuntamento "The Future of Work", Talent Garden, la piattaforma leader in Europa per il networking e la formazione nell’ambito dell’innovazione digitale, ha presentato la ricerca "Le competenze digitali in Italia -  Come orientarsi in un mondo del lavoro in continua evoluzione” condotta in collaborazione con Nesta Italia, fondazione che promuove l’innovazione sociale anche attraverso la ricerca.

La ricerca - sviluppata nell’ambito del Master Talent Garden in Digital Transformation, che Intesa Sanpaolo sostiene in qualità di Main Partner - ha indagato e studiato la domanda di competenze digitali sul territorio italiano, al fine di offrire una mappa utile ai giovani che si affacciano sui mondi del lavoro e a tutti gli attori operanti nel settore dell’educazione e formazione, enti locali e governo.

Secondo i dati emersi dalla ricerca condotta mappando e analizzando gli annunci di lavoro sul web in Italia nel corso del 2018 sono state pubblicate quasi 345 mila richieste di lavoro in cui sono richieste specifiche competenze digitali, la maggior parte della quali si concentrano nel nord Italia (77%), con Milano che si conferma a tutti gli effetti la capitale italiana della trasformazione digitale, raccogliendo da sola oltre il 20 % delle opportunità di lavoro in quest’ambito, quota che sale al 37% considerando l’intera Lombardia, prima nella graduatoria regionale.

Circa le competenze ricercate, l’analisi dati è la skill fondamentale più ricorrente, una expertise presente in oltre 40 tipologie di occupazioni e da 54.774 richieste di lavoro. Analizzando i dati per settori invece, i risultati fanno emergere come la manifattura sia il settore industriale che formula più richieste di occupazioni digitali (26% offerte di lavoro). Particolarmente ricercate le figure degli ingegneri e di operai specializzati, che rappresentano il 62% delle richieste di lavoro del settore manifatturiero, con un DSR (Digital Skill Rate) medio del 28,2%.

 

La geografia delle competenze digitali: Milano e Lombardia capofila per l’Italia

Analizzando nel dettaglio la geografia delle richieste di occupazioni digitali in Italia (344.907 richieste complessive durante il 2018) emerge chiaramente come sia Milano la capitale della trasformazione digitale italiana, concentrando da sola il 20% degli annunci di occupazione. Seguono più distaccate Roma (6%), Bologna (4%), Torino (4%) e Brescia (3%).

A livello aggregato regionale è la Lombardia a posizionarsi al primo posto con il 37% delle richieste digitali, davanti al Veneto (14%) ed Emilia Romagna (14%). Più staccate Piemonte e Lazio, appaiate con il 7%. Chiudono la graduatoria la Basilicata (0,3%) il Molise (0.2%) e Valle D’Aosta, fanalino di coda con lo 0.1%.

Talent Garden è presente nelle aree di maggiore concentrazione della domanda. Nella geografia sempre in movimento dei Campus troviamo ad esempio Milano, dove la domanda è altissima e si aprirà a breve il terzo Campus; Torino dove sono  appena raddoppiati gli spazi con il nuovo Campus OGR Tech powered by Talent Garden; Brescia che ha visto nascere il primo Campus e Roma dove è forte l’impegno per supportare la cultura digitale e dove a settembre sarà operativa la seconda sede di Talent Garden Innovation School nel nuovo Campus di Via Ostiense.

“La nostra linea strategica è quella di valorizzare al massimo l’ecosistema digitale delle aree in cui siamo presenti in Italia e in Europa e lo facciamo in tutte le direzioni: connettiamo i talenti delle tecnologie digitali e creiamo sinergie per stimolare l’innovazione nei diversi territori coinvolgendo le aziende che trovano da noi sempre più un luogo in cui possono attingere e individuare talenti digitali, come accade a Torino all’interno del Master Growth Hacking. Inoltre, puntiamo a far crescere l’ecosistema fino a includere le Università affiancandole con la nostra offerta formativa, come con l’accordo appena siglato con l’Università Roma Tre nel Campus di Ostiense” dichiara Lorenzo Maternini, Vice President Global Sales & Country Manager Italy Talent Garden.
“La ricerca fotografa un trend della richiesta e offerta di lavoro che, dal punto di vista privilegiato di Randstad sul mercato, è in costante aumento” commenta Fabio Costantini, Chief Operations Officer Randstad Hr Solutions, presente nella presentazione. “Solo nel primo semestre del 2019 la nostra divisione Technologies, divisione specializzata nella ricerca e selezione di professionisti in ambito IT e digital, ha ricercato oltre 1000 profili in ambito IT. Una tendenza destinata ad aumentare sicuramente nei prossimi mesi ed anni che deve fare i conti con un numero ancora troppo esiguo di profili qualificati presenti sul mercato. La richiesta di figure in ambito tecnologico è in crescita in tutta Italia, con un focus in Lombardia ma anche in alcuni poli del Sud Italia come a Bari dove Randstad ha recentemente aperto una sede di Technologies. Per affrontare il mismatch tra la domanda e l'offerta di profili qualificati in questo settore e, più in generale, la talent scarcity, è necessario investire sul tema education per assicurare alle organizzazioni i talenti con le competenze necessarie alle sfide del domani”.

 

Le competenze digitali più rilevanti: analisi dati, confidenza con programmi informatici di base e la capacità di programmazione informatica.

Secondo la ricerca Talent Garden/Nesta Italia, è la capacità di analisi dati (database) la competenza digitale in assoluto maggiormente ricercata dalle aziende, precedendo le capacità di programmazione informatica e addirittura delle competenze basiche come la conoscenza e l’utilizzo di Microsoft  Office. Chiudono la top 5 delle competenze più richieste l’utilizzo di  modelli di progettazione software e l’analisi di specifiche software.

Il contesto emerso dalla ricerca trova da noi una risposta formativa già pronta e sviluppata attraverso l’esperienza costante di contatto con le aziende, come, ad esempio, con il Master full time in Data Science & AI, un percorso avanzato che permette di approfondire il mondo dei dati e formarsi come Data Scientist, ma anche con quello part time in Data Analysis per professionisti. Entrambi permettono di avvicinarsi alla competenza attualmente più richiesta dal mercato. Allo stesso modo rispondono alle esigenze del mercato anche il Master full time in Digital Transformation, che forma esperti di trasformazione digitale per guidare e supportare le aziende nel processo di digitalizzazione; il corso di Digital Marketing che in 12 settimane che forma studenti in una professione richiestissima dalle aziende e che, con uno stage garantito di 6 mesi, apre le porte verso il mondo del lavoro. Infine il Code Master, un corso necessario a chi si vuole avviare nel mondo del web developing” racconta Giulia Amico di Meane, Director dell’Innovation School di Talent Garden.

 

Le occupazioni  maggiormente richieste: sviluppatori e graphic designer le figure più ricercate

È il manifatturiero il settore industriale che ricerca più occupazioni digitali (26% delle richieste): tra le figure maggiormente richieste ci sono in prima posizione gli sviluppatori (51.473 richieste), ai quali è richiesto soprattutto l’utilizzo di modelli di progettazione software, l’analisi dei requisiti e la programmazione, davanti ai disegnatori tecnici, figura per la quale le offerte di lavoro sono risultate 30.967 e che devono essere in grado di creare disegni AutoCAD, utilizzare software di disegno tecnico e software grafico, e agli operatori di macchine utensili per la lavorazione dei metalli, che registrano 28.268 richieste e che devono saper  programmare un controller CNC, utilizzare di macchinari di taglio laser di foratura.

Seguono gli impiegati amministrativi (25.166 richieste) con competenze  in ambito informatico come l’utilizzo di SAP R3, l’uso di microsoft office e l’uso di database, e gli ICT Consultant (23.779 richieste) ai quali è richiesta la conoscenza di ABAP, l’uso di database e di sistemi di ICT aziendali.

 “Oggi Intesa Sanpaolo si trova a ricercare, oltre ai profili bancari tradizionali, ingegneri, fisici, data scientist, matematici, statistici. Proprio per questi profili pochi giorni fa è stata organizzata un’edizione di Make it real, il format di reclutamento che mette in competizione laureati e laureandi su casi pratici premiando i migliori con opportunità lavorative concrete. Il gruppo è impegnato in un programma di Digital transformation di grande rilevanza. Prova ne è l’assunzione di oltre 600 persone nell’area tecnologica e digitale della Banca delle 3.300 entrate in organico negli ultimi tre anni. A questo si aggiunge una grande attenzione alle ultime frontiere del fintech attraverso il nostro Innovation Center e accordi di collaborazione con atenei e centri di ricerca in Italia e all’estero”, commenta Giacomo Castri, Director Recruiting& Assessment Center Intesa Sanpaolo. 

 

I DATI DELLA RICERCA

Premessa metodologica: I dati sono stati raccolti e analizzati utilizzando tecniche di apprendimento automatico. In primis le posizioni lavorative che si vogliono analizzare vengono raccolte da fonti web attendibili nella fase di scraping, i dati vengono resi omogenei sulla base di un modello interno comune (transformation) e successivamente puliti attraverso il riconoscimento degli annunci duplicati (cleaning). Infine si applicano tecniche di machine learning per estrarre e classificare le occupazioni e le competenze richieste dal mercato del lavoro


TAB 1. Richieste di occupazioni digitali - La mappa regionale      

  • Lombardia, 36,7%
  • Veneto, 13,8%
  • Emilia-Romagna, 13,6%
  • Piemonte, 7,4%
  • Lazio, 7,4%
  • Toscana, 5,6%
  • Friuli-Venezia Giulia, 2,7%
  • Campania, 2,4%
  • Marche, 1,9%
  • Puglia, 1,4%
  • Liguria, 1,3%
  • Abruzzo, 1,1%
  • Provincia Autonoma di Bolzano/Bozen, 1,0%
  • Umbria, 0,8%
  • Provincia Autonoma di Trento, 0,8%
  • Sicilia, 0,7%
  • Sardegna, 0,4%
  • Calabria, 0,4%
  • Basilicata, 0,3%
  • Molise, 0,2%
  • Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste, 0,1%

TAB 2. Le città dove si concentra maggiormente la richiesta di occupazioni digitali

1.     Milano, 20,73%

2.     Roma, 6,42%

3.     Bologna 4,18%

4.     Torino, 4,04%

5.     Brescia, 3,36%

6.     Padova, 3,22%

7.     Bergamo, 3,21%

8.     Modena, 3,19%

9.     Treviso, 2,92%

10.   Verona 2,72%


TAB 3. Le prime 10 occupazioni digitali maggiormente richieste in Italia e le relative competenze

  1. Sviluppatore ( 51.473, 52,73%)  - uso di modelli di progettazione software, analisi dei requisiti, programmazione
  2. Disegnatore tecnico (30.967, 27,83%) - creare disegni AutoCAD, utilizzare software di disegno tecnico, software grafico
  3. Operatore di macchine utensili per la lavorazione dei metalli (28.268, 34,51%) - programmare un controller CNC, uso di macchinari di taglio laser CNC, uso di macchinari di foratura CNC
  4. Impiegato amministrativo ( 25.166, 19,97%) -  SAP R3, uso di microsoft office, uso di database
  5. Consulente ICT (23.779, 22,42%) - ABAP, uso di database, sistemi di ICT aziendali
  6. Responsabile degli acquisti (18.451, 15,94%) - uso di microsoft office, uso di database, software gestionali
  7. Professionista del marketing e della pubblicità (15.549, 19,91%) - piano marketing digitale, tecniche di social media marketing, gestione dei social media
  8. Specialista in ingegneria (controllo qualità e manutenzione) (11.577, 20,14%) -  sistemi ICT aziendali, integrazione di sistemi ICT, uso di database
  9. Ingegnere meccanico (9.734, 16,44%) - utilizzare software di disegno tecnico, creare disegni AutoCAD, tecnologia dell’automazione
  10. Analista di gestione e di organizzazione (8.135, 15,02%) - uso di microsoft office, software gestionali, uso di database

TAB 4. Le prime  competenze digitali più frequenti e più rilevanti

  1. Uso di database
  2. Uso di microsoft office
  3. Programmazione
  4. Uso di modelli di progettazione software (use software design patterns)
  5. Analisi dei requisiti (analyse software specifications)
  6. Utilizzare software di disegno tecnico
  7. Software gestionali
  8. Tecnologia dell’automazione
  9. SAP R3
  10. Programmare un controller CNC
  11. Software CAE (Computer-Aided Engineering)
  12. Amministrare i sistemi ICT
  13. SQL
  14. BAP (Advanced Business Application Programming)

TAB 5. I primi 5 lavori digitali più richieste per le prime 5 città

  • Milano - Sviluppatore, Consulente ICT, Impiegato amministrativo, Professionista del marketing e della pubblicità, Disegnatore tecnico
  • Roma - Sviluppatore, Consulente ICT, Analista di sistemi, Professionista del marketing e della pubblicità, Impiegato amministrativo
  • Bologna - Sviluppatore, Disegnatore tecnico, Impiegato amministrativo, Consulente ICT, Operatore di macchine utensili per la lavorazione dei metalli
  • Torino - Sviluppatore, Operatore di macchine utensili per la lavorazione dei metalli, Consulente ICT, Disegnatore tecnico,  Impiegato amministrativo
  • Brescia - Operatore di macchine utensili per la lavorazione dei metalli, Disegnatore tecnico, Sviluppatore, Impiegato amministrativo, Responsabile degli acquisti

TAB 6. I settori industriali

Finanza e assicurazioni

  • Le prime cinque città: Milano, Roma, Bologna, Torino, Verona
  • Le prime 5 occupazioni del settore: Consulente ICT, Sviluppatore, Impiegato amministrativo, Analista di gestione e di organizzazione, Impiegato contabile.
  • DSR: 32

Attività alberghiera e di ristorazione

  • Le prime cinque città: Milano, Bari, Roma, Bologna, Torino
  • Le prime 5 occupazioni del settore: Sviluppatore, Consulente ICT, HR Manager, Professionista del marketing e della pubblicità, Responsabile degli acquisti
  • DSR 32,8%

 

Salute e assistenza alla persona

  • Le prime cinque città: Milano, Roma, Bologna, Verona, Torino
  • Le prime 5 occupazioni del settore: Consulente ICT, Sviluppatore, Digital Media Specialist, Professionista del marketing e della pubblicità, Specialista in ingegneria (controllo qualità e manutenzione)
  • DSR 28,8%

Manifattura

  • Le prime cinque città: Milano, Brescia, Bologna, Torino, Bergamo
  • Le prime 5 occupazioni del settore: Operatore di macchine utensili per la lavorazione dei metalli, Sviluppatore, tecnico di ingegneria elettronica, Impiegato amministrativo
  • DSR 28,2%

 

Talent Garden è la piattaforma leader in Europa per il networking e la formazione nell’ambito dell’innovazione digitale. Nata nel 2011 a Brescia, ha l’obiettivo di favorire la crescita di imprenditori, professionisti e aziende di tutte le dimensioni, dalle piccole e medie realtà alle grandi Corporate attraverso la condivisione di spazi, realizzazione di attività di formazione e programmi di networking. Un modello che si è rapidamente esteso in Europa e che oggi ha portato la società ad essere presente in 23 città e 8 Paesi europei diventando leader europeo del suo settore. Questo anche grazie all’entrata nel capitale sociale, anni fa, di TIP – Tamburi Investment Partners e di alcune importanti famiglie di imprenditori italiani.

Comunicato stampa C.s. Ricerca Competenze Digitali .docx - 74 KB

 

Filippo Ferrari Media Relation specialist, Eidos srl
Maggiori informazioni su Talent Garden

Talent Garden è la piattaforma leader in Europa per il networking e la formazione nell’ambito dell’innovazione digitale. Nata nel 2011 a Brescia, ha l’obiettivo di favorire la crescita di imprenditori, professionisti e aziende di tutte le dimensioni, dalle piccole e medie realtà alle grandi Corporate attraverso la condivisione di spazi, realizzazione di attività di formazione e programmi di networking. Un modello che si è rapidamente esteso in Europa e che oggi ha portato la società ad essere presente in 23 città e 8 Paesi europei diventando leader europeo del suo settore. Questo anche grazie all’entrata nel capitale sociale, due anni fa, di TIP – Tamburi Investment Partners e da alcune importanti famiglie di imprenditori italiani.

 

Talent Garden
Via Arcivescovo Calabiana 6, Milano